“L’Italia che cambia nel mondo che cambia” – Made in Genesi per RAM S.p.a.

Mercoledì 5 aprile si è tenuto il “2° Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica”, promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e da RAM S.p.a. – Rete Autostrade Mediterranee, al quale Made in Genesi ha presenziato grazie alla realizzazione di un video istituzionale in motion graphic. L’evento, svoltosi alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e delle varie Istituzioni, Autorità e Associazioni nazionali ed internazionali del settore, aveva l’obiettivo di discutere del Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica concentrandosi sulle trasformazioni in atto e sui cambiamenti da attuare per raggiungere un posto di maggiore rilievo all’interno del mercato globale.  Parole chiave:  internazionalizzazione e interconnessione. Gli argomenti trattati sono stati molti e per lo più inerenti al necessario cambiamento dell’Italia (e del mondo) per adeguarsi alle nuove tecnologie e alle conseguenti nuove richieste del Mercato. Il collegamento tra l’Estremo Oriente e il Continente Europeo, ad esempio, attraverso quella che oggi possiamo chiamare “nuova via della Seta”, risulta una delle strade fondamentali da percorrere per cogliere l’opportunità di ampliamento del nostro orizzonte commerciale.  Non potevamo non cogliere la similitudine con il mondo della comunicazione, anch’esso soggetto alle numerose influenze del panorama internazionale e della repentina evoluzione tecnologica, nonché sempre pronto a porci di fronte a nuove sfide. Mantenere l’originalità e la qualità pur descrivendo con chiarezza i temi istituzionali, è stata la nostra sfida personale per questo evento, superata a pieni voti con il nostro video realizzato da Valeria Vaglio (motion graphic designer) con la direzione artistica di Pietro Barone (art director).  Il video è stato realizzato con tecnica mista, alternando e facendo interagire la motion graphics e lo stile fotografico in modo da rendere più scorrevole il racconto visivo. Nonostante il pubblico di riferimento fosse altamente targettizzato e qualificato, il nostro intento è stato quello di sottolineare gli argomenti chiave con l’utilizzo del colore, sovrapponendo delle barre mobili ai testi. La scelta e la distribuzione delle foto è stata definita in modo da rendere omogeneo lo stile cromatico del video, scongiurando la possibile monotonia attraverso delle transizioni costituite da sovrapposizioni di linee e di cambi di colore. Il font utilizzato è quello istituzionale del cliente, mentre la traccia musicale selezionata è stata scelta per compensare la mancanza di uno speech e  rafforzare, quindi, lo spirito narrativo trasmesso dalle immagini.

“Si parte alla scoperta”: Corporea e Planetario 3D

Schermata 2017-03-07 alle 11.04.16
Schermata 2017-03-07 alle 11.05.16

Il 5 e il 19 marzo verranno inaugurati a Napoli Corporea, il Museo del corpo umano e il nuovo Planetario 3D. Made in Genesi si è occupata della campagna di comunicazione visiva per la Fondazione Idis – Città della Scienza: ecco com’è nato questo progetto. La notte del 4 marzo 2013 un incendio doloso distrusse oltre 120 mila mq della Città della Scienza, creando un profonda ferita, non solo alla città di Napoli, ma a tutti gli appassionati del settore. La reazione è stata, per fortuna, immediata: attraverso la piattaforma di crowdfunding DeRev, infatti, è stata lanciata una campagna di raccolta fondi che ha riscosso un grande successo nazionale e ha permesso di iniziare la ricostruzione della struttura. L’apertura di Corporea, esattamente quattro anni – e un giorno – dopo l’incendio, e la riapertura del nuovo Planetario, andato distrutto nel tragico evento, rappresentano non solo un innegabile passo avanti nel campo dell’innovazione tecnologica e culturale del nostro Paese, ma hanno assunto anche una notevole valenza simbolica. Contribuire con la nostra creatività a questa rinascita è stato per noi un onore e una sfida che ci è sembrato importante raccogliere. La Fondazione Idis chiedeva una campagna che riuscisse a unire e, allo stesso tempo, a distinguere le due strutture. Corporea è il primo museo interattivo in Europa dedicato al corpo umano: oltre 100 exhibits descritti in tre lingue diverse (italiano, inglese e cinese) favoriranno la fruizione da parte di un pubblico internazionale e di un target molto ampio. Il Planetario 3D permetterà, invece, grazie ad un sistema digitale di ultima generazione, di scoprire l’universo che ci circonda: dalle stelle, ai pianeti, alle galassie. Esistono numerose similitudini che avvicinano l’uomo e l’universo nel loro funzionamento: entrambi, ad esempio, sono in continua mutazione, reagiscono modificandosi agli stimoli esterni, si “autoriparano”, muoiono e rinascono nelle loro parti. C’è poi chi pensa che nell’essere umano sia presente un po’ di quella “sostanza” arcaica che ha formato l’universo, quella polvere rimasta dalla grande esplosione di 15 miliardi di anni fa, insomma, la polvere di stelle. Ponendo l’accento su queste similitudini, la campagna di Made in Genesi ha messo al centro della sua comunicazione visiva la connessione tra l’essere umano (e il suo corpo) e l’universo (e le sue stelle). L’obiettivo principale era quello di stupire e incuriosire i potenziali visitatori, creando aspettativa fino all’apertura delle attrazioni. I visual di Corporea, mettono in risalto alcuni particolari del corpo umano, che viene presentato nella sua bellezza e unicità, scelta che risulta funzionale anche alla divisione in aree tematiche interna al museo stesso. La tecnica della doppia esposizione permette di rappresentare la fusione tra particelle e neuroni del corpo umano e la loro successiva trasformazione in polvere di stelle a voler indicare come l’uomo e l’universo siano strettamente connessi. I visual del Planetario, invece, raccontano la meraviglia, lo stupore dei soggetti di fronte all’immensità che ci circonda. La scelta di utilizzare lo stesso font crea una connessione tra le due campagne che restano, invece, ben distinte al livello cromatico: mentre i colori utilizzati per il Planetario sono accesi e saturi, quelli di Corporea sono più tenui e pastellati.

Team creativo: Andrea Nero (Graphic Designer), Pietro Barone (Art Director), Stefano Diana (Copywriter), Fabio Ferri (Direttore Creativo).

Disegnare in 3D: Tilt Brush by Google

La nostra illustratrice e Graphic designer Paola Rollo ha da poco partecipato ad un evento che le ha permesso di vivere un’esperienza molto particolare che vogliamo condividere con voi: disegnare con un pennello 3D! Stiamo parlando della campagna #ViviInternetSicuro promossa da Google per la giornata della prevenzione digitale, dove alcuni artisti ed illustratori sono stati invitati a provare il Tilt Brush, il pennello che permette di disegnare in 3D in uno spazio virtuale. Questo evento, ci avvicina incredibilmente ad un futuro fino a poco tempo fa solo immaginabile. Si è svolto a Cagliari, Napoli, Milano e Roma ed ha dato vita ad una serie di disegni/sculture tra i più disparati e originali. Paola ci ha raccontato le sue sensazioni, affermando che capire come creare la propria opera non è stato facile: la difficoltà maggiore consisteva proprio nel prendere familiarità con lo strumento, che prevede un visore e due controller manuali, uno per il pennello e l’altro per la scelta degli strumenti. L’opera realizzata è stata descritta da Paola come “una sorta di creatura interstellare che guizza sinuosamente in spazi di cui non conosciamo i limiti né le infinite potenzialità”. L’opera di Paola è scelta per far parte di Future Viewing, la prima mostra in realtà virtuale che si terrà dal 3 al 5 Marzo a Milano, in piazza Gare Aulenti.

10 anni di Made in Genesi

Partiamo dal principio: perché Made in Genesi? “In realtà il nostro nome è nato un po’ per caso” – spiega Alfredo Visca, direttore commerciale – “volevamo qualcosa che richiamasse l’origine, la creazione. Genesi era però molto utilizzato come nome e allora ci siamo trovati a dover aggiungere qualcosa e Made in Genesi ci è sembrato perfetto. Ogni progetto creativo nasce da un’idea e il nostro desiderio era quello di andare all’origine di questa idea, partire dall’inizio per poi seguire tutto il processo creativo. Made in Genesi significa fatto da noi, dalla nostra creatività e dalla nostra competenza, partendo, ovviamente, dall’origine”. Quello con il quale ci rapportiamo oggi è un mondo in continua e accelerata evoluzione. Persone e aziende hanno più consapevolezza, sanno cosa vogliono e fanno richieste sempre più precise. Stupire ed essere originali è diventato più difficile e adattarsi alle nuove esigenze (pur rimanendo fedeli alle nostre origini) è stato un passo fondamentale e inevitabile. Aziende e persone, business e creatività non possono più essere considerati due mondi a sé stanti, ma devono far parte di un unico ciclo: ed è proprio da questo ragionamento che nasce il nostro concept. “Meglio l’uovo o la gallina?” – si è chiesto un giorno il nostro autore e copywriter Stefano Diana – “in verità l’uovo e la gallina a un livello superiore fanno parte di un unico ciclo inesauribile: genesi, creatività, vita. Così due mondi di desiderio apparentemente separati, quello delle uova e quello delle galline, in altre parole quello delle aziende e quello delle persone, si ricongiungono in una cosa sola: il perfetto oggetto di comunicazione”. Insomma: perché dover scegliere quando si possono avere entrambe le cose. A dieci dall’inizio, infatti, dopo aver incontrato qualche ostacolo e ottenuto molte vittorie siamo arrivati al punto di dire: meglio l’uovo e la gallina!

“Abbiamo raggiunto un maggiore livello di maturità e consapevolezza” – aggiunge l’amministratore unico Pietro Causati – “che ci ha portati a vedere il mondo della comunicazione non più in modo unilaterale, dall’azienda verso il cliente com’era una volta, ma da differenti punti di vista e nelle sue diverse sfaccettature. Mi sento di dire che abbiamo scritto il primo capitolo della nostra storia e che ora non può che iniziarne un altro”. Sì, questo è solo l’inizio di un lungo viaggio e oggi abbiamo ancora più voglia, creatività e idee di quando abbiamo iniziato e siamo pronti a stupirvi (e a stupirci) sempre di più! Non potevamo quindi trovare migliore occasione per inaugurare il nostro nuovo progetto: il blog di Made in Genesi.